A più di nove mesi di distanza dall’operatività del nuovo regolamento europeo per la protezione dei dati GDPR UE 679/2016 solo il 23% delle aziende italiane si è mossa per adeguarsi alla normativa.

E il resto delle aziende? Non pervenuto. Moltissime aziende credono che la privacy sia solo un onere che serve per spendere soldi, non capiscono l’utilità nel mappare i flussi di entrata ed uscita dei dati sensibili cosi da capire eventuali rischi e problemi derivanti dalla poca sicurezza aziendale.

Eppure, solo nell’ultimo periodo sono arrivate migliaia di segnalazioni di data breach al Garante, che stia cambiando qualcosa?

Il consiglio resta sempre lo stesso, affidarsi a consulenti professionali e non finti tali che hanno conosciuto la privacy e quindi la sicurezza informatica solo negli ultimi 6 mesi.

Contattaci senza impegno, forniamo assistenza specialistica a Venezia, Mestre e in tutto il Veneto.